Il presente sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori.
Continuando ad usare questo sito si accetta implicitamente di utilizzare i cookie.

informativa >>


 

 
Cardinale Carlo Caffarra, testimone trasparente della verità Stampa E-mail
Mercoledì 20 Settembre 2017 08:19

COMUNICATO STAMPA AIGOC N°7-2017 DEL 7 SETTEMBRE 2017

Cardinale Carlo Caffarra, testimone trasparente della veritàLa perdita umana del Cardinale Carlo Caffarra, testimone trasparente della verità sulla persona umana, pastore sempre umile e autentico dei valori della vita e della famiglia, colpisce profondamente l'Associazione Italiana Ginecologi Ostetrici Cattolici perché il Cardinale è stato uno dei propugnatori e sostenitori dall'AIGOC .
Il 25 marzo 2009, prima ancora di andare dal notaio per la costituzione dell’Associazione, lui voleva già impegnarsi a diffonderla definendola "profetica e attuale”.
Il patrimonio esistenziale della sua persona, delle sue intuizioni antropologiche e pastorali rimangono una perla preziosa per tutto il mondo della vita nascente e terminale.
Noi ringraziamo Dio per aver avuto la grazia di conoscerlo e di averlo avuto come forte sostenitore e amico. Dio lo accolga nei suoi figli prediletti.

 

www.aigoc.it

 

 
Anche nel 2015 aumentano gli Embrioni Sacrificati e Crioconservati dalla Fecondazione Extracorporea Stampa E-mail
Mercoledì 12 Luglio 2017 11:45

COMUNICATO STAMPA AIGOC N°6-2014 DEL 10 LUGLIO 2017

 

Anche nel 2015 aumentano gli Embrioni Sacrificati e Crioconservati dalla Fecondazione ExtracorporeaCome un bollettino di guerra l’annuale relazione al Parlamento del Ministro della Salute sull’applicazione della legge 40/2004, resa pubblica il 5 luglio u.s. con una cinica freddezza offre all’attenzione delle persone più attente e sensibili la possibilità di prendere coscienza dei drammatici risultati delle tecniche di fecondazione extracorporea, che vengono tranquillamente praticate in Italia prevalentemente a spese dei contribuenti italiani essendo state inserite nei livelli essenziali di assistenza pur non essendo terapie della sterilità ed infertilità di coppia e pur non avendo un’efficacia tale da giustificare il loro diffuso impiego a spese dei contribuenti (solo il 15,92% delle coppie che si sottopongono a tali tecniche riesce ad avere uno o più figli in braccio dopo uno o più cicli praticati nello stesso anno.

 

Comunicato completo...

 

 

 
La diagnosi prenatale e la cultura dello scarto e della selezione Stampa E-mail
Sabato 17 Giugno 2017 09:18
 
Una Firma per la Vita la Democrazia e il Futuro dell’Europa Stampa E-mail
Giovedì 25 Maggio 2017 08:22

Una Firma per la Vita la Democrazia e il Futuro dell’EuropaL’Europa vera deve rispettare la vita umana fin dal concepimento e la democrazia. L’Europa invece non ha voluto ascoltare 2 milioni di cittadini che le hanno chiesto di non incoraggiare con il suo denaro la morte dei figli non ancora nati.
Ora la cultura europea si alzi in piedi con i suoi operatori sanitari, i suoi giuristi ed i suoi politici per testimoniare che è vero, è giusto, è doveroso riconoscere in ogni essere umano fin dal concepimento “uno di noi” e che perciò l’Europa non deve finanziare la distruzione dei più poveri tra i poveri.

 

Si conclude la seconda fase dell’iniziativa dei cittadini europei “Uno di noi”...

 

TESTIMONIANZA-APPELLO-PETIZIONE DEL PERSONALE SANITARIO...

 

PETIZIONE - APPELLO - TESTIMONIANZA DEI GIURUSTI...

 

PETIZIONE - APPELLO - TESTIMONIANZA DI UOMINI E DONNE IMPEGNATI IN POLITICA...

 

 

 
Amelia e Santino, quando la nascita sveglia la mamma Stampa E-mail
Sabato 22 Aprile 2017 17:34

avvenire 200417 w200Dall’Argentina arriva una storia che ha lasciato tutti senza parole. Amelia Bannan, poliziotta 34enne della provincia di Misiones, esce dal coma dopo aver partorito suo figlio. La donna è tornata cosciente grazie ai ripetuti stimoli prodotti dal figlio che non ha mai smesso di cercare di comunicare con la madre. I familiari parlano di un vero e proprio “miracolo”.

 

Continua a leggere l'articolo sul blog di Massimo Magliocchetti con il comment del Prof. Noia...

 

 
Gesto di carità, per noi medici obiettori non cambia nulla Stampa E-mail
Mercoledì 23 Novembre 2016 17:24

Noia, presidente dei ginecologi e ostetrici cattolici italiani: in mala fede chi strumentalizza


il-mattino 221116-1Papa Bergoglio non ha affatto sdoganato l’aborto, né lo ha derubricato a peccato di serie B. La gravità dell’interruzione di gravidanza, sia per chi
la pratica che per chi la porta a termine, resta inalterata. Ciò che invece muta, è la misericordia che la Chiesa concede a chi sbaglia: sarà d’ora in poi più estesa ed accessibile a chi si pente, e intende redimersi». Giuseppe Noia, primario dell’Hospice perinatale del Policlinico Gemelli e presidente dell’Associazione Ginecologi Ostetrici Cattolici, invita a non strumentalizzare l’apertura di Francesco.

 

Francesco Lo Dico

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 24

Powered by © noiaprenatalis.it